World Hunger Statistics in 2 minuti

Oltre 800 milioni di persone vivono ogni giorno con la fame come compagno costante, il che significa che circa una persona su nove su questa terra non ha abbastanza cibo per condurre una vita sana e attiva.  

Nei paesi in via di sviluppo in cui vive la stragrande maggioranza delle persone affamate del mondo, ben il 12.9 per cento della popolazione ha fame ed è considerato gravemente malnutrito. L'Asia è il continente con le persone più affamate, che rappresentano i due terzi del numero totale, mentre l'area in via di sviluppo dell'Africa subsahariana è la regione con la più alta prevalenza (percentuale di popolazione) di fame. Attualmente, una persona su quattro nell'Africa subsahariana è denutrita.  

La fame lascia i bambini in queste aree in via di sviluppo ad alto rischio. Degli stimati 820 milioni di persone che soffrono la fame, 66 milioni sono bambini in età scolare che frequentano le classi affamate. Incredibili 23 milioni di quei bambini vivono solo in Africa.  

La fame contribuisce al cattivo stato di salute dei bambini, causando popolazioni di giovani malnutrite e spesso ricoverate in ospedale. Una cattiva alimentazione provoca quasi la metà (45%) dei decessi nei bambini sotto i cinque anni, una statistica devastante di 3.1 milioni di bambini ogni anno. Un bambino su sei nei paesi in via di sviluppo è sottopeso (circa 100 milioni) e uno su quattro ha una crescita stentata. Nei paesi in via di sviluppo, la percentuale di crescita stentata può arrivare a uno su tre bambini.  

Food for Life Global affronta la fame nel mondo con una distribuzione liberale di pasti a base di piante pure preparati con intenzioni amorevoli. In collaborazione con comunità locali e marchi attenti all'ambiente, attualmente stiamo operando in alcune delle popolazioni più vulnerabili del mondo. Presente in oltre 60 paesi, Food for Life Global serve oltre 2 milioni di pasti al giorno utilizzando soluzioni a base vegetale per rafforzare gli sforzi globali di soccorso alimentare ed eliminare la povertà estrema e la fame.