I volontari di FOOD FOR LIFE sono riconosciuti per il loro dedizione altruista, compassione e coraggio.

Durante i combattimenti a Grozny, Sarajevo e Sukhumi - Food for Life era lì; assistenza alle vittime del terremoto ad Haiti, Armenia, Russia e India - Food for Life era lì; salvare gli abitanti dei villaggi bloccati durante le inondazioni nel Bengala Occidentale, i terremoti in Nepal, le inondazioni in India, Pakistan, Polonia e Filippine - Food for Life era lì; nutrire i bambini affamati in Sud Africa e milioni di altri nelle strade di quasi tutte le principali città del mondo I volontari di Food for Life sono lì che nutrono le persone con pasti a base vegetale puri.

La guerra nel Donbass,Ucraina (2014-2016)

A partire dall'11 / 11/2014), il volontario senza scopo di lucro Food for Life Donetsk ha dato da mangiare alle persone più vulnerabili colpite dal conflitto armato nella regione ucraina di Donetsk, distribuendo circa 6,000 pasti vegani a settimana e fino ad oggi servire oltre 500,000 pasti.
Per saperne di più
Immagine

Rifugiato siriano Crisi in Europa (2015)

Squadre provenienti da Germania, Serbia, Croazia, Slovenia, Parigi e Londra hanno contribuito a fornire pasti a decine di migliaia di rifugiati che inondano l'Europa. Attualmente, con la chiusura di molti confini, la FFL Serbia è l'unica squadra di soccorso rimasta operativa, ma da 2 a 3 volte alla settimana i rifugiati ricevono un pasto vegano caldo.
Per saperne di più
Immagine

Terremoto in Nepal (2015)

Food for Life Il Nepal ha reagito rapidamente a questo enorme terremoto che ha devastato la regione. I volontari hanno iniziato a servire caldi pasti vegani il giorno seguente e hanno continuato a visitare remoti villaggi con le biciclette e cucinare sul posto per assicurarsi che i loro connazionali e le donne non fossero lasciati affamati. Nei mesi successivi sono stati serviti oltre 200,000 pasti e il programma continua ancora oggi nelle scuole fornendo pranzi caldi ai bambini delle scuole.
Per saperne di più
Immagine

Inondazioni in Occidente Bengala (2015)

La casa di Food for Life ha una storia di inondazioni e quest'anno un'altra enorme inondazione ha causato a milioni di persone distruzione e disagi all'ingrosso. I volontari dell'FFL Mayapur hanno cucinato e poi servito kitchri caldi (stufato di verdure e fagioli) a migliaia usando barche.
Per saperne di più

Inondazioni in Occidente Bengala (2015)

Il contributo unico di Food for Life al disastro sono i loro pasti vegani appena cucinati. "Nessun'altra agenzia lo sta facendo", ha esclamato Balaram. Secondo Balaram, tutte le altre agenzie di assistenza alimentare distribuiscono conserve, spaghetti istantanei e riso crudo. “Food for Life's prasadam (pasti vegani santificati) stanno avendo un enorme impatto e stanno fornendo un vero nutrimento per il corpo, la mente e l'anima. Siamo così felici di vederli sorridere mentre consumano i nostri pasti, ci tocca davvero il cuore ", ci ha detto
Per saperne di più
Immagine

Ciclone Phillus (2013)

Food for Life Global affiliazione ISKCON Food Relief Foundation e il suo team di Food for Life Annamrita hanno risposto all'enorme ciclone con 30,000 pasti vegani caldi.

Giappone Tsunami (2011)

Food for Life Global l'affiliata FFL Japan ha fornito migliaia di kg di frutta e verdura fresca, nonché cene vegetariane cotte ai sopravvissuti che vivono nei rifugi di Wataricho Shiyakysho nel distretto di Miyagi-ken per molti mesi a seguito del devastante tsunami.
Per saperne di più
Immagine

Inondazione del Pakistan Rilievo (2010)

L'affiliata locale della FFL SKBP ha fornito pasti vegani caldi a migliaia di rifugiati provenienti da varie tendopoli di Karachi e Hyderabad.
Per saperne di più

Haiti Terremoto (2010)

I volontari di tutto il mondo si sono riuniti sulla piccola isola per allestire una cucina alimentare in collaborazione con il Programma alimentare mondiale e altre agenzie.
Per saperne di più

Ciclone del Bangladesh Rilievo (2007)

DHAKA, Bangladesh - Centinaia di migliaia di sopravvissuti hanno lottato dopo il ciclone più mortale per colpire la zona in un decennio. Poco dopo che la polvere si è depositata, una squadra di volontari composta da monaci di Krishna e uomini d'affari indiani si è recata a Khulna, Bagherhat, Potuakhali e Barishal per condurre diversi programmi Food for Life per i sopravvissuti. Un grosso camion è stato caricato con riso piatto e Kichuri (stufato di fagioli), mentre i volontari hanno viaggiato durante la notte in due furgoni da Dacca a Sharankhola, Bagherhat, che è uno dei luoghi più colpiti dal ciclone.
Per saperne di più

Terremoto in Pakistan (2005)

I volontari di Food for Life di Jammu, Amritsar, Nuova Delhi e Haridwar si sono riuniti per fornire soccorso alle vittime del recente terremoto in Pakistan. Lavorando da un ISKCON Nel tempio di Udhampur, che si trovava all'interno della regione colpita dal terremoto, i volontari caricarono camion con acqua potabile, riso, pane e coperte. Subito dopo l'arrivo in pasti freschi venivano cucinati e i sopravvissuti venivano nutriti, riparati e vestiti da Food for Life. Alcune delle città visitate dalla squadra di soccorso della FFL erano, Baramulla, Kapwana, Kamalkot, Bandi, Kandi Barjala e Lagama situati in cima alle colline dove si è verificata la più grave devastazione. Militari locali e polizia hanno lavorato fianco a fianco con il team FFL mentre viaggiavano in tutta la regione fermandosi in ogni struttura demolita e distribuendo cibo, tende e coperte. Leader della squadra di soccorso, Navayogendra Swami era attento a trattare i sopravvissuti con rispetto, facendo sedere tutti e donando tutto il necessario di cui avevano bisogno, a partire da anziani, donne e bambini.
Immagine

Katrina e Rita Rilievo (2005)

Food For Life Global, è stato uno dei primi soccorritori del disastro dell'uragano Katrina alla fine di agosto, fornendo pasti freschi alle famiglie bisognose del Mississippi e dell'area circostante. Poco dopo una nuova squadra stava servendo pasti caldi ai sopravvissuti di entrambi gli uragani in Texas. Una squadra di Food for Life con sede a Houston ha iniziato a servire pasti caldi alle molte vittime sfollate che erano state trasferite in rifugi. Fino a 800 pasti venivano serviti ogni giorno ai sopravvissuti all'uragano situati in vari rifugi in tutto il Texas. Tutti i pasti erano preparati al momento e preparati con ingredienti biologici vegani. La Croce Rossa ha considerato i pasti FFL come i migliori disponibili per i sopravvissuti.
Per saperne di più
Immagine

Soccorso dallo tsunami, Sri Lanka, India (2004)

Il più forte terremoto degli ultimi 40 anni ha provocato una serie di ondate di tsunami che hanno devastato completamente le zone costiere di Indonesia, Sri Lanka, India, Malesia e altre isole vicine, uccidendo quasi 200,000 persone. Food for Life ha rapidamente risposto di nuovo, fornendo sollievo sostegno e pasti vegetariani caldi alle persone bisognose nello stesso giorno del disastro. Solo nello Sri Lanka venivano forniti più di 10,000 pasti al giorno, insieme a cure mediche, vestiti e ricovero per bambini orfani nell'orfanotrofio Bhaktivedanta Gokulam di Colombo.
Per saperne di più
Immagine

Terremoto in Gujarat (2001)

Il più forte terremoto, che misura 7.9 sulla scala Richter, si è verificato alle 8:46 ora locale, secondo il Geological Survey degli Stati Uniti. I terremoti hanno colpito mentre gli indiani stavano celebrando la 51a Festa della Repubblica del paese, un giorno festivo che commemora l'adozione della costituzione. Come nei giorni festivi negli Stati Uniti, gli uffici governativi e la maggior parte delle attività commerciali sono stati chiusi quando sono sorti i potenti terremoti. Nella città di Anjur, nel Gujarat (popolazione: 90,000), circa 400 scolari e i loro insegnanti sono stati coperti da tonnellate di murature cadute mentre camminavano in una parata della Festa della Repubblica. Più di 130 volontari di Food for Life, tra cui 50 medici e infermieri, hanno allestito un ospedale temporaneo e campi di distribuzione di cibo in aree devastate.
Per saperne di più
Immagine

Mozambico, Febbraio, (2000)

Le piogge torrenziali si riversarono continuamente sul Mozambico causando la più grande alluvione della sua storia nel 1997. Il danno fu grave. Interi villaggi sono stati coperti dall'acqua, i raccolti sono stati distrutti e i seminativi sono diventati inutilizzabili per i successivi tre anni. Alcune persone dovevano rifugiarsi sui tetti e sugli alberi - una donna ha addirittura dato alla luce un bambino su un albero! Food for Life era lì come al solito portando stufato vegano in barca agli abitanti del villaggio e per un periodo di alcuni mesi, ha servito decine di migliaia di persone una varietà di pasti caldi tutti preparati in loco presso la tenda della cucina improvvisata della FFL.
Immagine

Orissa, India, (1999)

Un enorme superciclone si schiantò sull'Orissa costiera, portando con sé onde di marea di venti piedi e velocità del vento fino a 260 km / h, facendo volare le noci di cocco quasi alla stessa velocità dei proiettili! Le conseguenze hanno ucciso oltre 20,000 abitanti del villaggio, distrutto centinaia di migliaia di acri di terra coltivata e bestiame e lasciato oltre un milione di persone dell'Orissa senza casa, affamate e stordite. Food for Life è stato in grado di distribuire ai bisognosi oltre un milione di pasti vegetariani, 1 bottiglie d'acqua, coperte, vestiti e cure di pronto soccorso.

Nicaragua, centrale America (1998)

Poco dopo il devastante uragano "Mitch" ha fatto irruzione in gran parte dei Caraibi, centinaia di migliaia di persone si sono ritrovate senza casa e senza cibo. Le agenzie di soccorso si sono trasferite per creare alloggi temporanei, fornire vestiti e cibo. Food for Life ha anche contribuito alle massicce attività di soccorso fornendo migliaia di pasti vegetariani appena cucinati ogni giorno.

Irkutsk, Siberia (1997)

Un enorme aereo da trasporto militare russo si è schiantato contro un condominio sabato, uccidendo almeno 23 persone a bordo e fino a 120 civili a terra. L'aereo scoppiò in una palla di fuoco, dando alle fiamme altri edifici vicini. I volontari di Food for Life locali di Irkutsk e Ulan-Ude si sono immediatamente messi all'opera, fornendo pasti vegani caldi cucinati nella loro cucina vicina. Più di 800 pasti completi di porridge, verdure in umido, pane fresco e tè sono stati forniti alle vittime e ai soccorritori, che hanno lavorato duramente durante il gelo di 25 gradi Celsius (meno 13 Fahrenheit). Il programma è continuato per molti giorni fino a quando tutti i sopravvissuti non sono stati sani e salvi. Gli aiuti d'emergenza Food for Life in Russia hanno continuato a espandersi dopo questo incidente e sono diventati una ONG leader nella regione.
Immagine

Praga, ceca Repubblica (1997)

Inondazioni devastanti, le peggiori della storia recente, hanno sommerso un terzo della Repubblica ceca. Migliaia di persone hanno dovuto essere trasferite poiché decine di migliaia di case sono state completamente distrutte. I volontari di Food for Life di Praga sono andati nelle aree afflitte per fornire cibo caldo ai senzatetto. Usando la cucina di una scuola locale prepararono stufato di verdure e servirono migliaia di persone nelle settimane successive.

Wroclaw, Polonia, (1997)

Per due settimane, decine di migliaia di persone sono rimaste bloccate dopo che inondazioni massicce hanno devastato la maggior parte della Polonia nel 1997. "Non c'è quasi nessuna acqua potabile disponibile, e in alcuni posti, nemmeno gas", spiega Madhyadvipa Das, che dirige Food for Life in Polonia e che è stato il principale sollievo alimentare nel paese. "I volontari hanno servito minestre e sandwich caldi dai loro furgoni in tutta la città e, a volte, hanno anche usato piccole imbarcazioni per raggiungere le persone bloccate. Decine di migliaia di persone sono state nutrite.
Immagine

Grozny, Cecenia, (1995)

Dall'inizio della campagna di controinsurrezione russa in questa repubblica staccata, iniziata l'11 dicembre 1995, i volontari di Food for Life di Mosca e San Pietroburgo hanno rischiato la vita per servire fino a 2 milioni di scodelle di porridge caldo, pane appena sfornato e tè ai residenti locali. Il progetto ha funzionato da una cucina scolastica abbandonata e è proseguito per 2 anni. Il New York Times ha riportato: "... qui hanno una reputazione come quella che Teresa ha a Calcutta: non è difficile trovare qualcuno che giuri di essere santi".
Per saperne di più
Immagine

SAKHALIN, Russia (1995)

Un terremoto di 7.2 ha schiacciato questa piccola città nella penisola dell'estremo oriente della Russia. Il giorno seguente, i volontari di Food for Life sono stati trasportati in elicottero dal Ministero di emergenza russo, per fornire cibo caldo ai sopravvissuti e alle squadre di soccorso che hanno lavorato XNUMX ore su XNUMX per trovare i corpi.

SARAJEVO, Bosnia, (1994)

Questa antica città turistica dell'ex Jugoslavia è stata teatro di uno dei conflitti più viziosi degli ultimi tempi. ISKCON i membri hanno un tempio a Sarajevo e durante tutti i combattimenti hanno rischiato la vita per consegnare pane e biscotti freschi a donne e bambini che si nascondono in appartamenti pieni di proiettili.
Per saperne di più

Mayapur, West Bengal (annualmente)

Il famoso fiume Gange inonda il Bengala occidentale ogni 1-2 anni causando massicce devastazioni e provocando molte vittime. Durante tali inondazioni, i volontari di Food for Life preparano hot kichri (stufato vegetariano), usando enormi wok da 200 galloni, anche mentre si trovano in un piede d'acqua, e portano il cibo sulle barche agli abitanti dei villaggi affamati e in difficoltà che attendono sui tetti. L'inondazione del Gange è un evento annuale, quindi i volontari si preparano le settimane prima della potenziale alluvione e sono in grado di rispondere immediatamente come nel 1974, quando è iniziato il programma Food for Life.
Immagine

SUKHUMI, Abkhazia - FSU, (1992 a 1994)

Un piccolo gruppo di volontari di Food for Life chiamato "Baffi allo zafferano" rimase in questa città sconvolta dalle conchiglie, spesso rischiando la vita per portare kasha caldo ai bisognosi su entrambi i lati dei combattimenti. La loro neutralità e tranquillità conquistarono il cuore dei soldati di entrambi gli eserciti che risparmiarono la vita. Il programma continua ancora oggi. Sono stati serviti oltre due milioni di pasti.
Immagine

LATUR, India (1994)

Un terribile terremoto ha devastato questa città, uccidendone 20,000. Nel giro di poche ore, i volontari di Food for Life di Mumbai (Bombay) erano sul posto, con cibi caldi e vestiti per i sopravvissuti. Sono stati serviti 60,000 pasti.

Donazioni

Dona al Food for Life Global fondo di emergenza per aiutare il GPL a coordinare i soccorsi in caso di necessità.