Primo Ministro, Cerar inaugura ufficialmente il primo hub di imprenditori in surplus alimentare di Lubiana (FSE)

TadejTVshotMercoledì, 21.10.2015, 11:00 - Il Primo Ministro della Slovenia, Dott. Cerar, rappresentato da due Sottosegretari di Stato, Sig. Tadej Slapnik e Sig.ra Andreja Crnak Meglic ha lanciato ufficialmente l'Hub di Lubiana per le imprese in eccedenza alimentare (FSE) presso l'EKO 365 Centro.

Finanziato dal programma Erasmus + dell'Unione Europea e ospitato da Food for Life Global (FFLG) e The Food Surplus Entrepreneurs Network (FSN), l'evento cardine che ha riunito le organizzazioni Food for Life di Svezia, Danimarca, Slovenia, Ungheria, Lettonia, Regno Unito e Serbia in risposta alla Rivoluzione dei rifiuti alimentari in corso a Lubiana.

Il discorso del primo ministro è stato letto dal signor Slapnik.

“Il valore attuale dello spreco alimentare è stimato in 400 miliardi di dollari all'anno, con lo sviluppo della classe media che nei prossimi 15 anni avrà un costo che è cresciuto fino a 600 miliardi di dollari all'anno. Se il 2030 riuscisse a ridurre le perdite di cibo nei consumatori del 20-50%, risparmierebbe da 120 a 300 miliardi di dollari all'anno. Le perdite e gli scarti di cibo hanno causato perdite di reddito e riducono il ritorno sugli investimenti, rallentando lo sviluppo economico e sociale ".

PAULTVshot

direttore di Food for Life Global, Paul Rodney Turner ha detto:

"Non è necessario che nessuno abbia fame in questi tempi. Siamo così felici di collaborare con il governo sloveno per affrontare la fame con l'iniziativa FSE ”.

Food for Life in Slovenia, insieme al ristorante Radha Govinda a Lubiana, negli ultimi 70,000 anni ha servito oltre 7 pasti in eccesso di cibo a famiglie socialmente svantaggiate.  

Con radici risalenti al 1974, Food for Life Global ha sede a Lubiana, in Slovenia, con uffici di coordinamento in tutto il mondo. La missione dell'organizzazione è quella di unire il mondo attraverso il cibo puro, attraverso la distribuzione liberale di pasti a base vegetale pura a persone svantaggiate, malnutrite e vittime del disastro. I volontari attualmente servono fino a 2,000,000 di pasti gratuiti a base vegetale su base giornaliera e stanno attualmente rispondendo alla crisi dei rifugiati in Europa.

Joris Depouillon, cofondatore della rete FSE, ha aggiunto:

“Dopo la firma del Patto sulla politica alimentare urbana a Milano, sono entusiasta di essere qui a Lubiana per avviare un'azione sul tema dello spreco alimentare. Il Food Surplus Entrepreneurs Network è una comunità europea che collega imprenditori con idee simili focalizzate sulla riduzione e ridistribuzione dello spreco alimentare attraverso iniziative innovative e di base ".

L'evento conferma la rivendicazione di Lubiana come "Capitale verde dell'Europa" nel 2016 e comprendeva seminari, riunioni di tavole rotonde e una festa a base di piante preparata con surplus di cibo.

Il primo ministro Cerar ha elogiato il lavoro dei locali Food for Life Global affiliate, FFL Slovenia e Radha Govinda Restaurant:

“L'entità del problema dello spreco di cibo sta ispirando gli sforzi di organizzazioni come Food for Life Global, in collaborazione con il ristorante Radha Govinda, che negli ultimi 7 anni ha servito oltre 75,000 pasti gratuiti a persone e famiglie svantaggiate. Per il tuo lavoro e i tuoi sforzi, grazie di cuore.

"Sono lieto di inaugurare il Food Surplus Hub a Lubiana per ridurre le eccedenze alimentari".

Scrivi un commento