Laxminath, un vero servitore dell'umanità, passa

Ultimo aggiornamento l'24 maggio 2022
PAOLO TURNERPAOLO TURNER

È con grande tristezza che riportiamo la scomparsa di una delle figure di spicco di Food for Life in Sud Africa, Laxminath das (70), monaco celibe e cuoco per l'ente di beneficenza dal 1987. Laxminath è nato a Durban nel 1951 eppure anche all'età avanzata di 70 anni, ha continuato a cucinare, servire e viaggiare per il mondo per assistere ai progetti Food for Life.

La cucina Laxminath nei villaggi dello Sri Lanka dopo lo tsunami, 2005

Ho incontrato Laxminath per la prima volta durante Food for Life Global’s risposta al grande Tsunami asiatico del 2004 che ha causato la morte di oltre 250,000 persone. Laxminath è stato uno dei 50 volontari che si sono recati nell'isola dello Sri Lanka per allestire cucine nei villaggi per fornire pasti caldi ogni giorno a coloro che hanno perso la casa. Era uno dei capocuochi ed è rimasto in Sri Lanka per 2 mesi.

Tuttavia, Laxminath aveva una lunga storia di servizio incondizionato, a volte mettendo a rischio la propria salute e la propria vita per servire gli affamati. Si è unito a me anche nel 2011 per allestire una cucina di soccorso alimentare, all'indomani del violento terremoto che ha raso al suolo Port Au Prince ad Haiti nel 2010. Nessun rischio era troppo grande per quest'uomo. In seguito ho appreso che una volta portava cibo sulla schiena e guadava le mine antiuomo in Mozambico per aiutare gli abitanti dei villaggi colpiti dalle inondazioni.

Ogni anno, senza fallo, Laxmnitha volava in Polonia e trascorreva tre mesi facendo volontariato con il tour del Festival of India aiutando a cucinare e servire pasti caldi ai frequentatori del festival.

In effetti, non c'era giorno in cui Laxminath non cucinasse e non servisse le persone bisognose. Se non era in viaggio per assistere in una crisi umanitaria, dava da mangiare alle persone bisognose nelle città rurali del Sud Africa.

Nel 2012 ha aperto una cucina Food for Life a Knoxville, nel Tennessee, dopo di che è tornato in Sud Africa.

Nel 2020, con i blocchi covid, non ha potuto viaggiare ma non appena le restrizioni sono state revocate nel 2022, ha pianificato di unirsi ad altri volontari di Food for Life per sfamare i rifugiati dalla guerra in Ucraina. Tuttavia, a maggio ha subito una procedura di stent e purtroppo non è sopravvissuto all'intervento.

Laxminath era un simbolo di umiltà e servizio incondizionato che ci mancherà tristemente ma non dimenticherà mai. È uno degli eroi del progetto Food for Life, un leader tra gli uomini e un'ispirazione per decine di migliaia di persone nel suo paese natale e in tutto il mondo.

 

Lascia un commento

Come avere un impatto

donare

Aiutare le persone

Crypto Currency,

Dona criptovalute

Animale

Aiuta gli animali

raccolta fondi

Raccolta fondi

Progetti

Opportunità di volontariato
Diventa un avvocato
inizia il tuo progetto
AIUTI DI EMERGENZA

VOLONTARIO
OPPORTUNITÀ

diventare
Avvocato

Inizia il tuo
Proprio progetto

EMERGENZA
SOLLIEVO

Post Recenti