Colture nei campi

Il mondo potrebbe soffrire la fame mentre i raccolti marciscono nei campi

Il 2020 si sta rivelando uno degli anni più impegnativi che il mondo abbia affrontato da molto tempo. Il coronavirus continua a fluttuare nei casi segnalati in tutto il mondo, con molte nazioni in via di sviluppo e del terzo mondo che attualmente stanno vivendo la peggiore pandemia globale.

Un impatto devastante di COVID-19 è la rottura delle catene di approvvigionamento alimentare e la conseguente carenza di cibo in tutto il mondo. Stiamo ora precipitando verso una delle crisi della fame più grandi e senza precedenti. Si ritiene che ben 132 milioni di persone, che non avrebbero dovuto soffrire la fame nel 2020, dovrà affrontare una carenza di cibo

Food for Life è in prima linea, cerca di lavorare con le restrizioni COVID e continua ad aiutare a nutrire i più vulnerabili del nostro pianeta. Siamo solo una delle tante organizzazioni che lottano per aiutare tutti coloro che possiamo nonostante il caos.  

Si è temuto che il picco di individui affamati quest'anno potrebbe essere fino al triplo di qualsiasi aumento che abbiamo visto nella fame per oltre un secolo. Mentre le restrizioni COVID-19 continuano a devastare in tutto il mondo, la pandemia globale sta smantellando preziose catene di approvvigionamento, infrastrutture ed economie paralizzanti lungo la strada.

Il colpo senza precedenti sui nostri mercati mondiali ha portato all'instabilità in alcuni dei paesi più poveri e disperati del pianeta. Ora si pensa che più persone moriranno di fame entro la fine del 2020 di quante ne moriranno a causa del virus stesso.

Le catene di rifornimento inattive portano alla decomposizione del cibo nei campi

Anche i paesi con una stabilità alimentare consolidata stanno ora affrontando carenze alimentari. Nessun paese è rimasto indenne da questa pandemia, con le persone che soffrono la fame a New York in Nigeria a causa delle catene di approvvigionamento alimentare sconvolte.

Ora abbiamo una situazione in cui le persone muoiono di fame nello stesso paese in cui il cibo viene lasciato a marcire nei campi degli agricoltori a solo un paio di centinaia di miglia di distanza. Senza le catene di approvvigionamento e le infrastrutture adeguate per spostare le merci oltre alle restrizioni di viaggio, gli agricoltori e le aziende alimentari non possono spostare i loro prodotti in tutto il paese.

Negli Stati Uniti, abbiamo assistito ai video degli agricoltori con enormi mucchi di patate lasciate a marcire. In Uganda, i venditori di cibo non possono vendere nemmeno la frutta e la verdura più scontate, perché le persone hanno perso il lavoro e non hanno niente. Il Venezuela è ora sull'orlo della carestia.

La pandemia ha rivelato la preziosità e la vitalità della nostra industria alimentare. Ma ha anche rivelato come siamo alla mercé di quegli stessi sistemi. Alcuni ora chiedono sistemi alimentari più localizzati e decentralizzati per evitare un'altra crisi come questa in futuro.

In Food for Life, conosciamo fin troppo bene le catene di approvvigionamento alimentare interrotte nel mondo. Ci auguriamo che COVID-19 sia un campanello d'allarme per i responsabili del fatto che queste catene di approvvigionamento devono essere aggiornate con urgenza. Ci auguriamo inoltre che la crisi serva da stimolo per l'aumento di infrastrutture di migliore qualità che sono disperatamente necessarie per aiutare a nutrire chi ha bisogno. 

Disuguaglianza esposta

Fame in Africa

Oltre ad esporre i nostri sistemi alimentari in difficoltà, Coronavirus ha scoperto le disuguaglianze più profonde del nostro mondo. Il virus ha scoperto molte inefficienze e vulnerabilità sistemiche e ha deciso per noi chi mangerà e chi no. Mentre i super ricchi continuano ad accumulare enormi quantità di ricchezza durante la pandemia, ai più vulnerabili del mondo ne resta ancora meno.

I paesi finanziariamente benestanti hanno sostenuto i propri cittadini con pagamenti di incentivi per farli andare avanti. Tuttavia, nei paesi più poveri, molte persone hanno perso il lavoro senza rete di sicurezza o protezione governativa. Ciò ha portato a enormi picchi di disoccupazione, fame e senzatetto. 

Ora abbiamo una situazione in cui molte famiglie non possono permettersi di nutrirsi senza alcuna speranza di tornare a lavorare presto. Gli sforzi di soccorso globale e gli stimoli del governo hanno aiutato in qualche modo, ma si stanno dimostrando non sufficienti. 

Food for Life ha continuato i suoi sforzi in tutto il mondo per nutrire quante più persone possibile con pasti nutrienti a base vegetale, nonostante il caos causato da COVID-19 e le misure di blocco. Stiamo lavorando duramente con organizzazioni e governi per continuare il nostro lavoro vitale il più possibile.

Le persone hanno bisogno di noi ora più che mai. 

Gli effetti si faranno sentire per decenni.

Settore

È probabile che i paesi, i governi e le nostre comunità in tutto il mondo subiscano gli effetti di questa pandemia per decenni a venire. Gli agricoltori di tutto il mondo sono stati duramente colpiti e il recupero potrebbe non essere semplice se non possono permettersi di continuare a operare. 

Le catene di approvvigionamento dovranno essere riavviate, ma le aziende che lavorano in questo senso risentono dell'immensa pressione della recessione economica. Gran parte dell'infrastruttura che ha impiegato così tanto tempo per essere costruita nei paesi in via di sviluppo è stata distrutta nel giro di pochi mesi.

Riportare le cose "alla normalità" sarà una sfida immensa che molti, compresi quelli al potere, non comprendono appieno in termini di livello di previsione e organizzazione necessaria. È stato riferito che questi problemi di infrastruttura continueranno probabilmente a causare problemi a livello mondiale per almeno altri 12 mesi.

Durante questo periodo, l'instabilità dell'approvvigionamento alimentare, dei mercati globali e delle economie è destinata a continuare. Questa è semplicemente una crisi senza precedenti che la razza umana non è preparata ad affrontare.

Tutti i problemi che dobbiamo affrontare ora avranno probabilmente un effetto domino per i decenni a venire. È stato documentato che l'insicurezza alimentare e le sue implicazioni continuano per decenni dopo le crisi. Come risultato dell'impatto di COVID-19, le proiezioni per la malnutrizione in tutto il mondo sono aumentate. 

La malnutrizione ha avuto un impatto enorme sulle comunità. Indebolisce il sistema immunitario, limita la mobilità e può persino compromettere la funzione cognitiva del cervello. I bambini vittime di malnutrizione in tenera età ne avvertono l'impatto devastante nella loro vita adulta.

Le conseguenze per i bambini piccoli includono l'incapacità di rimanere a scuola a causa di una ridotta funzione cognitiva, difficoltà a trovare un lavoro ed essere bloccati in un ciclo di povertà.

È per questi motivi che il nostro lavoro in Food for Life è ora più critico che mai. Dopo il COVID-19, ogni volta che accadrà, molte comunità richiederanno più pasti che mai per prevenire la malnutrizione. Ma non possiamo farlo da soli!

Come si può aiutare 

Sebbene non possiamo controllare molte conseguenze sistemiche e sociali della pandemia, noi possiamo aiutare a sostenere le organizzazioni in prima linea per fornire aiuti e cibo ai più vulnerabili durante questo periodo.

Per favore, fai una donazione a Food for Life oggi per aiutarci a continuare a fornire pasti a base di piante altamente nutrienti a migliaia di persone e bambini in tutto il mondo! Abbiamo bisogno del tuo aiuto in questo periodo per permetterci di continuare a nutrire coloro che sono stati lasciati indietro per decenni e continuano ad affrontare le ripercussioni dei sistemi guasti e della povertà cronica. 

Dona oggie aiutaci a salvare vite umane!

https://ffl.org/wp-content/uploads/2019/10/6Billionmeals-2.jpg

Supportare l'importante lavoro di Food for Life Global servire la sua rete internazionale di oltre 200 affiliati in 60 paesi.
Food for Life Global è un'organizzazione di beneficenza 501 (c) (3), EIN 36-4887167. Tutte le donazioni sono ritenute deducibili dalle tasse in assenza di limitazioni alla deducibilità applicabili a un determinato contribuente. Nessun prodotto o servizio è stato fornito in cambio del tuo contributo.

La missione principale di Food for Life è quella di portare la pace e la prosperità nel mondo distribuendo pasti vegani gratuiti preparati con amore.

Scrivi un commento