Eruzione del vulcano Taal

Eruzione del vulcano Taal: le Filippine avvertono di un'enorme eruzione mentre migliaia di persone fuggono

Gli esperti hanno avvertito il popolo filippino che una "massiccia eruzione" è imminente quando enormi pennacchi di cenere si riversano dal vulcano Taal nelle Filippine.

L'improvvisa eruzione ha visto cenere, fumo e lava fuoriuscire dal vulcano costringendo migliaia di persone a fuggire. L'aeroporto principale di Manila, gli uffici e le scuole sono stati tutti chiusi. 

Finora, non sono state riportate vittime o danni rilevanti dopo l'eruzione iniziata domenica 12 gennaio. 

Dov'è il vulcano Taal e chi è interessato?

Il vulcano Taal Filippine si trova 60 km a sud della capitale Manila, sull'isola di Luzon. Testimoni hanno affermato di aver visto la cenere di Manila. Il vulcano Taal è uno dei vulcani più piccoli ma più attivi del paese. Ash è stato vomitato fino a 14 km in aria dopo l'eruzione iniziale di domenica.

Il vulcano Taal si sveglia

Quella cenere si è spostata rapidamente verso la capitale di Manila, dove le autorità sono state costrette a chiudere l'aeroporto principale. Le foto scattate sulla scena di Luzon hanno catturato flussi di lava che fuoriescono dal vulcano e scienziati del The Philippine Institute of Volcanology and Seismology (PHIVOLCS) stanno dicendo che un'enorme eruzione è imminente sull'isola. 

Il vulcano Taal non è in realtà considerato così grande, ma è una grande minaccia a causa del numero di persone che vivono in un raggio stretto. Quelle persone vengono attualmente evacuate a migliaia in aree dove saranno al sicuro dall'isola. 

Secondo l'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA), quasi mezzo milione di persone vive in una zona considerata pericolosa in caso di eruzione di un vulcano. Tutte queste persone vivono in un raggio di 14 km attorno al vulcano, rendendole vulnerabili. Altre 930,000 persone vivono nel raggio di 17 km e sono anche in pericolo. 

Quello che hanno detto i funzionari filippini

PHIVOLCS ha richiesto che tutte le persone che vivono nel raggio di 17 km debbano evacuare immediatamente in zone sicure. Ciò significa che 1.53 milioni di persone devono essere evacuate lontano dal vulcano Taal.

Le autorità federali filippine sono ora coinvolte nell'offrire il loro supporto per le procedure di risposta ed evacuazione. 20 veicoli militari sono stati inviati dall'esercito più 120 persone per aiutare i residenti colpiti nelle immediate vicinanze del vulcano.

Il sindaco della città di Balete, Wilson Maralit, ha detto alla radio DZMM: "Abbiamo un problema, la nostra gente è in preda al panico a causa del vulcano perché vogliono salvare il loro sostentamento, i loro maiali e le loro mucche, stiamo cercando di fermarli dal ritorno e avvertendo che il vulcano può esplodere di nuovo in qualsiasi momento e colpirli ”.

Maralit ha esortato le autorità a fornire un maggiore supporto alle aree circostanti per aiutare le persone a evacuare più rapidamente e impedire a chiunque cerchi di sgattaiolare di nuovo nelle proprie case per salvare i propri beni.

Il segretario alla Difesa è inoltre uscito per sollecitare i residenti locali a lasciare le loro case e a liberare l'area il più rapidamente possibile. La Croce Rossa è già nella zona con veicoli e forniture che aiutano a sostenere gli sfollati.

Il vulcano Taal Filippine ha visto eruzioni sull'isola più di 30 volte negli ultimi 500 anni, secondo BBC News. L'ultima volta è stato nel 1977.

Quale futuro per le Filippine?

Vulcano Taal lava

Si pensa che la lava che fuoriesce dal vulcano Taal sia ora una seria minaccia per i locali che si riversano nelle città vicine, distruggendo case e avvelenando i fiumi. Tuttavia, la cenere vulcanica è la minaccia più pericolosa per la popolazione locale. 

"La cenere è ciò che ti ucciderà, non la lava, il flusso di cenere proveniente da un vulcano che esplode può viaggiare per centinaia di chilometri all'ora", ha detto Joseph Michalski, direttore della divisione Scienze della terra e dei pianeti dell'Università di Hong Kong CNN.

Se il vulcano dovesse esplodere di nuovo, potrebbe inviare ceneri pericolose fino a 100 chilometri che minacciano la vita e la salute di oltre 25 milioni di filippini che vivono nel suo raggio.

Nessuno sa ancora quanto sarà grande la prossima eruzione, le autorità stanno cercando di evacuare le persone il più rapidamente possibile per evitare vittime. Il governo ha ora alzato il livello di allarme al livello 4, il che significa che una grande eruzione è dovuta in qualsiasi momento. Un livello 5 indicherebbe che l'eruzione del vulcano è già in corso. 

Le foto dell'eruzione di domenica mostrano intere strade, case, automobili e altri edifici coperti di cenere vulcanica. La cenere è più pesante della neve lasciando una spessa coltre nelle aree circostanti. I locali sono stati visti spalare pile di cenere dalle loro case. 

Il danno di questa eruzione e gli effetti potenzialmente devastanti di un'imminente eruzione potrebbero causare gravi danni all'isola di Luzon e alle persone circostanti. I mezzi di sussistenza delle persone potrebbero andare persi, le fattorie distrutte, il bestiame ucciso e ciò metterebbe gravemente a freno il turismo nella zona. Il turismo è attualmente la più grande fonte di reddito per la popolazione locale nella regione.

Molte istituzioni pubbliche sono state chiuse nell'area e a Manila, inclusi edifici governativi, scuole e uffici. Le autorità sono preoccupate per il rischio per la salute di caduta della cenere vulcanica. 

Le Filippine e i residenti locali ora possono solo attendere un'eruzione ulteriore e forse molto più grande nei prossimi giorni. I residenti continueranno ad essere evacuati mentre il paese si prepara a un ulteriore disastro naturale devastante. Questo segue il recente 6.8 terremoto di magnitudo che ha scosso le Filippine solo poche settimane fa.

Video del vulcano Taal

Aiuta le comunità colpite dall'eruzione del vulcano Taal

https://ffl.org/wp-content/uploads/2019/10/6Billionmeals-2.jpg
Supportare l'importante lavoro di Food for Life Global servire la sua rete internazionale di oltre 200 affiliati in 60 paesi.
Food for Life Global è un'organizzazione di beneficenza 501 (c) (3), EIN 36-4887167. Tutte le donazioni sono ritenute deducibili dalle tasse in assenza di limitazioni alla deducibilità applicabili a un determinato contribuente. Nessun prodotto o servizio è stato fornito in cambio del tuo contributo.
La missione principale di Food for Life è quella di portare la pace e la prosperità nel mondo distribuendo pasti vegani gratuiti preparati con amore.